Caricamento Eventi
22-23 maggio 2018

Conferenza Internazionale “La Green Economy nella regione appenninica”

L’Università di Camerino e l’Accademia Europea di Bolzano – Eurac Research, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Delegazione italiana in Convenzione delle Alpi, invitano a una due giorni di incontri, idee e dialoghi con esperti, imprese e ricercatori sul tema della green economy nella regione appenninica.

22-23 maggio 2018 Esporta nel Calendario

Camerino (Macerata)

Via A. D'Accorso, 16
Camerino, 62032 Italia

Esporta in Google Maps

COMITATO SCIENTIFICO:

  • Roland Psenner - Presidente Eurac Research
  • Massimo Sargolini - Università di Camerino
  • Paolo Angelini - Ministero dell´Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Capo Delegazione Italiana in Convenzione delle Alpi
  • Maria Prezioso - Università di Roma "Tor Vergata"
  • Edoardo Croci - IEFE Università Bocconi
  • Giuseppe Scarascia-Mugnozza - DIBAF - Università della Tuscia

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

  • Maria Teresa Idone - Eurac Research e Università di Camerino
  • Martina Busti - Eurac Research
  • Andrea Omizzolo - Eurac Research
  • Ilenia Pierantoni- Università di Camerino
  • Flavio Stimilli - Università di Camerino
  • Claudia Di Fazio - Università di Camerino

SCARICA IL PROGRAMMA DELLA CONFERENZA

Come declinare il tema della green economy in aree complesse?

Come valorizzare le caratteristiche e le risorse delle aree montane con un approccio allo sviluppo economico sostenibile?

Per rispondere a queste domande, si metteranno a sistema metodi ed esperienze, ragionando sulle priorità condivise e sulle opportunità offerte dal territorio ai settori coinvolti nel processo di innovazione (energia, filiere agro-alimentari, manifattura, turismo, servizi). L’obiettivo è fare il punto su un modello per la green economy in aree complesse e comporre, selezionando metodologie e buone pratiche, una cornice per lo studio di una strategia di sviluppo green nella regione appenninica, coerente con i bisogni locali, integrata a livello istituzionale e in linea con gli obiettivi internazionali (mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, diminuzione del consumo di suolo, spostamento verso le produzioni bio, protezione della biodiversità, etc.). In particolare, si considera fondamentale l’esperienza svolta nella regione alpina nel contesto della Convenzione delle Alpi, in cui è stato da poco pubblicata la Relazione “La green economy nella regione alpina”, che sarà presentata in questa occasione.

Con il patrocinio di:

Con il supporto di: